FATTI COCCOLARE!!!

COCCOLA ALL'ANIMA

Via delle Scuole, 40 - PRATISSOLO DI SCANDIANO (RE)
+39 327.1499102
coccolaallanima@libero.it

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter:

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter:

   
  
 
 

metti nel carrello

 

STILE OLISTICO

 

 Macrolibrarsi.it presenta la nuova collana per bambini Macro Junior

 

Il meglio su benessere, cure e rimedi naturali, erboristeria, alimentazione, massaggi, yoga

 

 

motori di ricerca italiani

 

 

In classifica

 

CONGIUNTIVITE NEONATALE

20.11.2017 23:09

CONGIUNTIVITE NEONATALE

Caratterizzata da rossore, prurito, lacrimazione eccessiva, gonfiore alle palpebre arrivando a secrezioni purulente giallastre o biancastre.

La congiuntivite neonatale può colpire i bimbi già dai primi giorni dalla nascita.

Le sue cause sono varie, tra la contaminazione batterica o virale nel momento di passaggio del parto, per le vie vaginali contaminate dalla madre, o semplicemente una piccola mal formazione del dotto lacrimale che impedisce la normale lubrificazione cornea abbassando le normali difese oculari contro possibili agenti patogeni nell’aria.

Possiamo utilizzare in qualunque di questi casi alcune piccole saggezze dei nostri nonni che usavano la natura come esempio maggiore per la salute. Come:

Acqua, sale e 3 gocce di limone in un bicchiere: è il primo e il più semplice rimedio che aiuta a ridurre il gonfiore e a disinfettare grazie alla presenza del sale e del limone. Basta poi pulire gli occhi con questa soluzione e, se il bimbo permetterà, lasciarla qualche minuto sopra agli occhi con un batuffolo di cotone.


Soluzione fisiologica: per il lavaggio degli occhi.

Malva: è ottima per lenire bruciore e gonfiore. Effettuare impacchi della tisana di malva già raffreddato previamente.

Calendula: grande lenitivo, per i bruciori o prurito.

Esistono in commercio, prodotti oftalmici con base di Hamamelis e Calendula, già sterili e monouso.

Nel caso del dotto lacrimale temporaneamente chiuso, si possono procedere sempre con la pulizia e un leggero massaggio circolare effettuato nell’angolo interno dell’occhio con il dito mignolo.

IMPORTANTE: 

LAVATE sempre le mani prima di toccare gli occhi! Fate le pulizie con le soluzioni e applicazioni di collirio in tutte 2 gli occhi di modo a prevenire eventuali contagi. Non utilizzare i prodotti (cottone o altro) in un occhio e di seguito nell’altro, cambiate il cotone o garza

Nel caso perduri, dopo 24 Hr il quadro complessivo, e continuano i sintomi, cercate il vostro medico o pediatra per accertarsi del tipo di problema e quale il suo agente patogeno.

 

Alla prossima!

(Leila Silva – Naturopata e Operatore Olistico)